mercoledì 25 marzo 2020

Il Primo Dantedì



"Il 25 Marzo, data che gli studiosi individuano come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia, si celebrerà per la prima volta il Dantedì, la giornata dedicata a Dante Alighieri recentemente istituita dal Governo.
Il sommo Poeta è il simbolo della cultura e della lingua italiana, ricordarlo insieme sarà un modo per unire ancora di più il Paese in questo momento difficile, condividendo versi dal fascino senza tempo." 
                        (Dal Web) 



Questi sono i miei versi preferiti fin dai tempi delle Magistrali, sono  tratti dall'incontro fra Dante e Pia De' Tolomei, uccisa dal marito :

“Deh, quando tu sarai tornato al mondo
e riposato de la lunga via”,
seguitò ‘l terzo spirito al secondo,
“ricorditi di me, che son la Pia;
Siena mi fé, disfecemi Maremma:
salsi colui che ‘nnanellata pria 
disposando m’avea con la sua gemma”.


(Divina Commedia, Purgatorio. V, 130-136)

Aggiungo anche il verso finale dell' "Inferno ", quasi una speranza per tutti noi che ciò possa accadere al più presto:

"...e quindi uscimmo a riveder le stelle "

(Divina Commedia, Inferno. XXXIV, 139 )

18 commenti:

  1. Peccato che stia capitando in un momento così difficile questo anniversario.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti !! Ho scoperto questa ricorrenza solo leggendo il blog di Sinforosa. Ciao

      Elimina
  2. Condivido il commento di Mariella.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  3. Ricordo con piacere l'Inferno dantesco.
    Il Paradiso e il Purgatorio, invece, non mi hanno mai appassionata.

    RispondiElimina
  4. Eccolo il tuo post, un altro stralcio bellissimo del capolavoro dantesco. Ciao Mirtillo.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. Quanti ricordi!
    Belli i versi che hai messo. Soprattuto l'ultimo!
    Speriamo veramente di uscire presto "a riveder le stelle"!
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
  6. Cara Mirti, bel post hai fatto. Anche io ieri ho visto che era DanteDì, hanno avuto proprio una bella idea.
    Sicuramente, spero più presto di quanto noi possiamo pensare potremo riuscire liberi e rivedere le stelle . . .
    Quando sarà on-line il post sul libro "I confini di Trisa" tornerò sicuramente a commentare, sono molto contenta che il libro che ho consigliato ti sia piaciuto. Un saluto caran e buona continuazione di settimana

    RispondiElimina
  7. Buona giornata cara Mirtillo! Grazie per questo post, interessantissimo!

    RispondiElimina
  8. nonostante il gran tempo a disposizione, non riesco a leggere. ho letto solo un libro in questo periodo. leggerei i promessi sposi, a dire il vero. per ovvie ragioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IMmagino le tue difficoltà, sapendo che ti piace correre. Saluti.

      Elimina
  9. "Uscimmo a riveder le stelle" è oggi più che mai appropriato

    RispondiElimina
  10. Una cosa bella sarebbe anche rivedere le riletture di Benigni. Certamente molto divulgative e per questo animate da entusiasmo e passione. Il verso finale dell'inferno, stiamo e certi, alla fine, si avvererà. Un caro saluto a te.

    RispondiElimina

Io resto a casa-2°

In questi ultimi giorni sembra proprio che il numero dei contagi stia diminuendo . Questa è una buona cosa, vuol dire che le misure restrit...