lunedì 15 ottobre 2018

Hai lasciato la luce accesa

Casa Bossi è un palazzo neoclassico di Novara , opera di Alessandro Antonelli che, dopo un secolo glorioso di vita di condominio, resiste da anni al suo stato di abbandono.

Le cattive condizioni in cui versa il palazzo sono visibili già dall'esterno : muri scrostati, finestre spalancate con vetri rotti, giardino incolto e preda delle erbacce. 

Per promuovere e dare nuova vita a questo palazzo sono in corso vari eventi.

Io ho partecipato a " Hai lasciato la luce accesa"  

Si tratta di  un percorso sonoro di Elena Pugliese ideato e scritto per CASA BOSSI.

E' un lavoro che riflette sul tema della quotidianità e su quanto qualsiasi luogo, se ne viene privato, resta inevitabilmente muto e vuoto.
Praticamente il visitatore entra munito di cuffie e, stanza dopo stanza, percorre il primo piano immerso nell’ascolto di una narrazione, 
Un audiodramma nato da quei pensieri costanti che accompagnano il quotidiano, quelli che ognuno di noi mette in atto senza neanche accorgersene. Estemporanei, apparentemente futili, senza una trama apparente. 

Il percorso sonoro inizia salendo la rampa di scale che porta al primo piano.
Il visitatore, fornito di cuffie, sale ascoltando l'audio che comincia con il rumore di passi in casa. Si sente il rumore di una, due , tre finestre che si chiudono : ci si sente un pò inquieti. 

I visitatori partono  a tre minuti di distanza l'uno dall'altro, per fare in modo che ciascuno segua il suo percorso, estraniandosi da tutto, senza essere disturbato da niente, nella concentrazione dell' ascolto della voce narrate e nella visione delle sale. 


L'audio dura poco più di 9 minuti. 
Tutto sommato è stata un'esperienza interessante, in cui ci si dimentica per un momento del proprio quotidiano per immergersi , quasi, in un'altra dimensione.

Ecco qualche foto,che ho fatto io:

1) Il palazzo esternamente :

 2) Un angolo del cortile :

 3) Su, su perle scale :



 4) San Gaudenzio, vista da una finestra :


30 commenti:

  1. Ho sempre rifiutato l'audio-guida, pensando che mi avrebbe impedito di godere appieno delle bellezze dei vari siti che ho visitato.
    Devo dire che, invece, con questo post mi hai fatta ricredere.
    La prossima volta, vedrò di provare questa nuova esperienza.

    RispondiElimina
  2. Le immagini e la tua descrizione mi incuriosiscono molto, deve essere un posto davvero fuori del tempo e che ti proietta fuori dello spazio. Grazie per averlo condiviso.
    sinforosa

    RispondiElimina
  3. Ciao ed eccomi qui. Post interessante che promuove la possibilità di salvaguardare il nostro patrimonio italiano. Purtroppo i vari governi che si succedono pensano molto poco a questa possibilità e quindi bisogna ricorrere alle contribuzioni personali. Se i governanti, invece di intascare lauti emolumenti di qualsiasi tipo (anche qui in Fancia), pensassero al bene della nazione e dei suoi abitanti conservando anche il patrimonio, forse le cose andrebbero meglio. Ottime le foto e ti auguro una buona settimana.

    RispondiElimina
  4. Non mi piace molto usare le audio-guide, ma credo che per questo caso il fascino stia proprio nella voce e i suoni che arrivano dalle cuffie. Post interessante, il palazzo esternamente è bello, buona cosa quello di trovare un modo per rivalorizzato.
    Buona serata, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, le audio guide , in questo caso, servono. Saluti.

      Elimina
  5. Es una lástima, que no se le de la importancia que se merece y no lo tengan en las más óptimas condiciones. Esta iniciativa lo va a devolver a la vida.

    Beslos

    RispondiElimina
  6. Incredibile quante cose riesci a scoprire e farci conoscere, grazie
    Rosa di kreattiva

    RispondiElimina
  7. its very interesting and pictures are itself very beautiful.
    My New post | Instagram | Bloglovin

    RispondiElimina
  8. Un'esperienza sensoriale per certi versi visto che con questa audioguida particolare ogni senso era stimolato ad immergersi in quel passato. Fantastico.

    RispondiElimina
  9. Questa mi sembra molto diversa dalle solite audio guide, non ho mai fatto un'esperienza come quella che descrivi e mi piacerebbe provarla.
    felice giornata, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  10. Molto interessante!
    Non vedo l ora però di leggere su....🐈

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vedrai, ho preparato un post che sto aggiornando man mano che cresce. E' minuscola. Ciao

      Elimina
  11. indubbiamente interessante. ma continua a piacermi di più l'idea di percorrere quel silenzio, gravido di particolari. buon giorno

    RispondiElimina
  12. Una bellissima iniziativa per la città e i monumenti

    RispondiElimina
  13. Un'iniziativa importante. Non bisogna mai lasciare che simili bellezze cadano nell'abbandono e nell'oblio. Un salutone.

    RispondiElimina
  14. "Hai lasciato la luce accesa".. che stupendo titolo. Piena di fascino l'esperienza della guida che parla solo a noi e anche il tuo raccontarcene lo è. Brava ragazza!!!
    Ciao.

    RispondiElimina
  15. Buongiorno,bellissimo post molto interessante.
    Mi sei mancata ... vedere le tue foto e leggerti ...
    E' bellissimo ritornare!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. Un bellissimo palazzo, davvero un peccato lasciarlo degradare dal tempo. Bellissima l'iniziativa che descrivi!
    Grazie per la visita e buona giornata!

    RispondiElimina