mercoledì 16 febbraio 2011

La piota

La PIOTA è un dolce.
Questo dolce nasce nella nostra zona della Lombardia all'inizio del 20° secolo, quando le nonne si recavano al forno per cuocere la pasta del pane già pronta e raccolta in un piccolo contenitore chiamato "marnetta".
Al forno la pasta veniva velocemente lavorata per formare grossi pani che venivano marchiati con simboli personali per poterli riconoscere dopo la cottura.
La pasta del pane che restava attaccata al piano di lavoro veniva raccolta a parte e, poichè era già un pò secca, la si inumidiva e si aggiungevano quello che la stagione offriva: fichi secchi, mele, raramente uva nera e pere, un pò di grasso d'oca per renderlo gustoso.
Così è nata la piota un "dolce povero" fatto con i pochi ingredianti disponibili, il cui nome deriva dal dialetto lombardo dove il verbo "piutaa" indica un alimento non lievitato.
Verso gli anni '50 il burro sostituì lo zucchero e si aggiunse il burro al posto del grasso d'oca.
Lo si produce di nuovo in questo periodo in occasione della festa di San Mauro
                                   

Nessun commento:

Posta un commento