sabato 30 aprile 2016

In manifattura

All'inizio del mese di aprile ho partecipato ad una visita guidata ad una antica manifattura del milanese, che è stata fondata nel 1903 e chiusa nel 2008 a causa della concorrenza cinese.
Questa manifattura era molto conosciuta  per la qualità e la varietà dei suoi filati e dava lavoro a oltre 900 dipendenti.
La manifattura comprendeva anche una chiesa, un campo da calcio, un asilo, un convitto, diverse abitazioni per  chi vi lavorava.
Ed erano soprattutto giovani ragazze di 13 o 12 anni a lavorare in questa  manifattura.
Le suore Salesiane , presenti nella Manifattura, si occupavano di loro e gestivano il convitto che le ospitava.
Ora gli edifici sono vuoti, vi sono ospitate alcune mostre temporanee, tutto il complesso è in vendita e in attesa di una nuova destinazione. 


Questa è l'infermeria


L'ingresso del convitto femminile

Il distributore di benzina

L'ingresso principale dello stabilimento


L'altissima ciminiera

Il deposito 
( foto fatte da me )
BUON PRIMO MAGGIO !!!

martedì 26 aprile 2016

Libertà !!

 Ho trovato questa immagine su Fb e ho deciso di farne un post :
"Chi non ama la solitudine, non ama neppure la libertà, perchè si è liberi solamente quando si è soli ", diceva Shopenhauer!
Certo, io sono libera quando sono sola, posso andare dove voglio e far ciò che voglio  ma non sempre mi va di essere sola !
A volte mi sta bene ma, a volte, mi pesa e mi limita ; ad esempio io faccio fatica a viaggiare da sola, una volta magari No ma ora SI !!
Forse la strada giusta sta nel mezzo : in due o più,  ma cercando di rispettare la volontà, gli interessi e i gusti di tutti, accontentando una volta l'uno e una volta l'altro, ma questo è molto difficile da mettere in pratica e non è vera libertà.
Io credo che ognuno di noi  preferisce rinunciare alla libertà vera e propria per vivere con qualcuno accanto con cui dividere gioie e dolori.
Ma allora ha ragione Schopenhauer ? Per essere veramente liberi, dobbiamo essere soli ?
Voi cosa ne pensate ?!


venerdì 22 aprile 2016

La Cappella degli Scrovegni.

Sabato scorso sono andata a Padova, soprattutto per visitare la Cappella degli Scrovegni, affrescata da Giotto, che non avevo mai visto prima.
Ed infatti è bellissima e ricorda molto gli affreschi, sempre di Giotto della Basilica di S. Francesco ad Assisi.
Gli affreschi narrano gli episodi della vita di Maria e di Cristo .
Il soffitto è trapuntato di stelle.
Sopra la porta d'ingresso si trova il Giudizio Universale.

La cappella fu fatta edificare nel 1300 da Enrico Scrovegni, in ricordo del padre Reginaldo, un usurai ricordato anche da Dante, nell'Inferno.

Se volete visitare questa Cappella, ricordatevi che bisogna prenotare in anticipo.
La visita vera e propria dura solo 15 minuti ma è preceduta dalla visione di un filmato esplicativo di 15 minuti anch'esso. .

Immagine dal web :


lunedì 18 aprile 2016

Padova



Nel week end scorso sono stata a Padova, con un'amica.
Ho alloggiato all'hotel Mantegna, enorme struttura, abbastanza vicina alla stazione ma non al centro.
Prima colazione al dodicesimo piano dell'hotel con vista panoramica su tutta la città.
Ci sono andata principalmente per visitare la Cappella degli Scrovegni, affrescata da Giotto e la Basilica di Sant'Antonio, luoghi che non avevo mai avuto occasione di visitare.
Ieri pomeriggio abbiamo fatto un bel giro, dopo aver visitato la Cappella degli Scrovegni, abbiamo girato tutta la città, fino alla Basilica del Santo e al Prato della Valle.
Faceva caldo, più caldo che da noi.
Ieri sera abbiamo mangiato in un bel ristorante e abbiamo mangiato (e bevuto !) molto bene, fin troppo !!!
Ho comprato, da portare a casa un dolce tipico con le giuggiole e un "dolce del santo", comprati in un negozietto vicino alla basilica, dove avevano  tante altre cose buone (assaggiate !)
Vi lascio qualcuna delle mie foto :


La chiesa degli Ermitani, vicino alla quale si trova la Cappella degli Scrovegni.
La Basilica di S. Antonio.
Uno dei chiostri della Basilica di Sant'Antonio.
Un altro dei chiostri della Basilica di S. Antonio

.
(il terzo dei chiostri della Basilica di S. Antonio)


Il Monumento al Gattamelata.

Il Prato della Valle con la Chiesa di Santa Giustina, patrona di Padova .
Mi spiace che le bancarelle del mercato abbiano rovinato questo bellissimo luogo. 






venerdì 15 aprile 2016

Aspettative !!

 
Già !!!
Le aspettative e i buoni propositi, quando vediamo il tempo cambiare al bello, son tanti ma poi ...
Io, tra la stanchezza che mi coglie ad ogni primavera e gli impegni che non mancano mai, mi sto riducendo  a passare il tempo libero quasi come Snoopy e i suoi amici : sul divano, davanti alla tele,  come in inverno,  ma senza plaid !!!
Però questo fine settimana lo passerò in modo diverso e, spero, piacevole,  poi vi racconterò.
Per ora vi lascio un saluto e un augurio di un buon Week end. 

giovedì 14 aprile 2016

Auguroni Mirty !


Oggi è il giorno del mio compleanno e ho preparato un piccolo rinfresco per voi, amici che mi verrete a trovare.

Prego, accomodatevi, porto subito la torta :


Grazie per gli auguri !!

domenica 10 aprile 2016

Quadri celebri

Sono stata  a Novara,  a vedere una  esposizione di quadri di pittori celebri, appartenuti ad un noto collezionista di nome Roberto Longhi.
Titolo : " Da Lotto a Caravaggio".
E' una mostra appena aperta, che andrà avanti fino alla fine di luglio e le opere esposte sono molto interessanti, vale la pena di andare a visitarla.
Vi mostro alcune delle opere esposte :


(Dosso Dossi - ragazzo con un canestro di fiori)



(Mattia Preti - I tre musicanti)



(Lorenzo Lotto- Ritratto di un giovane che legge)

(Caravaggio - San Francesco in meditazione)

giovedì 7 aprile 2016

FAI 2° parte

Un'altro monumento storico che ho visitato nel week end del 20 marzo, per le Giornate FAI di Primavera, è stata questa piccola chiesa, posta nei dintorni di Varese.
E' la Chiesa di Sant'Antonio abate a Moncucco.
Una piccola chiesetta, difficile da raggiungere al limitar dei boschi, che se decidessi di tornarci, non saprei ritrovarla.
E' del Cinquecento e, una volta, c'era anche un piccolo monastero dei Carmelitani, chiuso poi per la condotta discutibile dei monaci.
Caduta nell'abbandono e nel degrado, è stata finalmente restaurata e viene aperta in occasioni particolari.









domenica 3 aprile 2016

Il vecchio mulino

Oggi, con le mie foto, vi porto a visitare un vecchio mulino dell'alto Piemonte, risalente alla prima metà del XIX secolo, attentamente restaurato e riportato alle forme originali.
Tre grandi macine in pietra ed un frantoio per la canapa, che hanno visto passare due secoli d’acqua e di lavoro, ci raccontano la storia e le tecniche di lavorazione dei cereali e della castagne, fondamentali nell’alimentazione di un tempo, ed il ciclo di lavorazione della canapa, per la produzione di tessuti.