mercoledì 23 marzo 2016

Je suis ...


Je suis....





Quanti "Je suis ... " dovremo aggiungere ancora ?
Quante persone ancora dovranno morire, prima che si torni a intravedere un barlume di umanità e di speranza ?
Io mi chiedo, a questo punto, quali sono le strade da percorrere per riportare la pace e la giustizia in questo nostro povero  mondo, perchè mi sembra che si sia innescata una catena di odio e violenza senza fine.
Con una piccola preghiera mi  unisco al dolore delle famiglie delle vittime degli attentati e alle famiglie delle ragazze di  Erasmus, morte in Spagna.
 Quanti sogni quante speranze distrutte in un attimo !!
Quanto dolore in questa settimana che precede la S.Pasqua.

9 commenti:

  1. Troppe atrocità in questo piccolo mondo e speriamo che la pace non resti un utopia.
    Serena giornata.

    RispondiElimina
  2. La speranza è sempre l'ultima a morire, sperare è amare!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  3. Detto bene, cara Mirtillo.
    Cerchiamo con il silenzio di essere solidali con tutto,il popolo Belga. Ciao e buona giornata.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. ....non ci sono parole per commentare l'orrore di questo fanatismo....
    Speriamo...
    Interessante lo scorso post...peccato abitare così lontano, ma chissà.. Un giorno
    Auguri per una serena S. Pasqua
    Un sorriso
    Ely64

    RispondiElimina
  5. Sono annichilita. Faccio fatica a cercare in me ancora un filo di speranza, ma mi rendo conto che è l'unica cosa da fare.

    RispondiElimina
  6. anch'io spero, ma ho paura che sarà difficile arrivare alla PACE. Un pensiero a tutte le vittime... Un abbraccio e Buona Pasqua.

    RispondiElimina
  7. Certo, bisogna andare avanti, nessuno lo può negare, anche se il fardello si fa sempre più pesante, impossibile da portare per alcuni che perdono le persone care.
    Cristiana

    RispondiElimina
  8. GRAZIE a CRISTIANA - ALE - SONTYNA - AELY64 - TOMASO - BEATRIS - CAVALIERE : Buona Pasqua e un saluto a tutti.

    RispondiElimina
  9. Anch'io unisco al dolore delle vittime degli attentati che vengono ripetuti ogni giorno nel tutto il mondo...

    RispondiElimina