lunedì 1 settembre 2014

Un libro

 Oggi vi voglio parlare di un altro libro che mi è piaciuto molto e che ho letto durante le vacanze. Si intitola "STRANE CREATURE" ed è stato scritto da Tracy Chevalier.
Si tratta di una storia vera, poetica e sorprendente con la quale l'autrice ha voluto ricordare  eroine sconosciute che hanno voluto sottrarsi al loro destino per spiccare il volo.
Io l'ho trovato molto coinvolgente e l'ho terminato in pochi giorni.
Ecco la trama : 
È il 1811 a Lyme, un piccolo villaggio del Sussex. Un giorno sbarcano nel villaggio le sorelle Philpot. Vengono da Londra, sono eleganti, vestite alla moda ma sono bizzarre creature per gli abitanti di quella costa spazzata dal vento.
Margaret, diciotto anni, sorprende costantemente tutti coi suoi turbanti verdolini sconosciuti alle ragazze di Lyme, che se ne vanno in giro ancora con grevi vestiti stile impero.
Louise, meravigliosi occhi grigi, coltiva una passione per la botanica che è incomprensibile in quel piccolo mondo dove alle donne è dato solo di maritarsi e accudire i figli.
Ma è soprattutto Elizabeth, la più grande delle Philpot, a costituire un'eccentrica figura in quel paesino sperduto sulla costa. Ha venticinque anni. Dovrebbe comportarsi come una sfortunata zitella  ma se ne va in giro come una persona orgogliosamente libera e istruita.
In paese ha stretto amicizia con Mary Anning, la figlia dell'ebanista. Quand'era poco più che una poppante, Mary è sopravvissuta inspiegabilmente a un fulmine che ha ucciso due donne vicino a lei. Anche Mary è considerata un essere particolare  perchè  passa il suo tempo sulla spiaggia dove dice di aver scoperto strane creature dalle ossa gigantesche, coccodrilli enormi vissuti migliaia di anni fa.
 BUONA LETTURA  !!! 

2 commenti:

  1. Sera! Sebra un bellissimo libro me lo segno! Grazie del consiglio! Ti auguro una buona serata!

    RispondiElimina
  2. ciao ....ed a proposito di libri ti dico che ti ho nominata x il proseguo di un gioco sui libri, se ti va passa da me :-) ciaooooo!!!!

    RispondiElimina