venerdì 15 giugno 2018

Un tuffo nel passato

Nel mese di maggio sono andata a vedere una piccola esposizione di abiti del passato, dal 1865 al 1935, ricostruiti con molta cura e attenzione ai particolari da Alessandro Ubezio, scenografo e appassionato di storia del costume.
Dettagli e pizzi antichi che si mescolano a tessuti attuali e ci danno l'idea di com'era il guardaroba di una elegante signora, in ogni occasione .

Vi mostro alcune foto, che ho fatto, io e aggiungo qualche piccola notiziola a riguardo :


(abito da ricevimento -1880)

(completo da passeggio -1879)

(abito da sera-1905)

(abito da sera - 1932)


(Questo è il mio preferito e avrei proprio voluto indossarlo per un ballo.)

domenica 10 giugno 2018

La Madonna di San Luca.

Ieri, 9 giugno mi sono recata a Bologna, dove mi aspettava una mia carissima amica.
Insieme, siamo state a visitare la Basilica di San Luca.

Qualche notizia su questa basilica: 
La Basilica di San Luca è visibile da ogni punto di Bologna perché è situata in alto e ci si arriva anche a piedi attraverso un portico formato da 666 archi e 15 cappelle. E' un portico lungo 3,796 km, il più lungo al mondo.
Vi si venera l'icona della Madonna che, secondo la tradizione è stata dipinta dall'evangelista Luca.
In realtà è una icona bizantina del XII secolo.


Ecco alcune foto: 


Il trenino che porta al Santuario. 

Il colonnato che porta al Santuario. 

Questa è la Basilica della Madonna di San Luca.

Davanti al Santuario c'è questo piazzale. 


Dal Santuario, si gode di un bel panorama di tutta la città.

Dal Santuario, la vista spazia anche sulle colline intorno.

Spero che questa visita vi sia piaciuta.
Un saluto e alla prossima. 

venerdì 8 giugno 2018

Bookcrossing




Ho partecipato al Bookcrossing del libro "Viola e verde" di Pamela della Mina, organizzato dalla cara amica Fioredicollina.


E' il primo libro scritto da questa autrice, un libro scorrevole, avvincente e moderno che si legge tutto d'un fiato. 
La protagonista è Futura, una ragazza di vent'anni, affetta da bipolarismo, proveniente da una famiglia problematica e intrappolata in una relazione insana.
Futura guarda il mondo con i suoi occhi verdi e viola, parla poco ma osserva e riflette molto. 

Si  trova impegnata nel difficile compito di dare ordine alle proprie emozioni che   tiene ben schedate in un archivio, di fianco al letto. 
Le pagine del libro sono una sorta di diario, non solo suo ma anche delle sue quattro amiche,  per cui la stessa vicenda ci viene raccontata da diverse angolazioni, col sottofondo di squarci di canzoni  che fanno da filo conduttore alle parole .
Il finale, poi, è veramente inaspettato ed anche geniale, ed è quello che dà un significato profondo a tutto il libro.


Ringrazio l'amica Fioredicollina per questa opportunità di lettura e per il bel segnalibro  verde e viola.


Auguro all'autrice Pamela della Mina di avere il successo che merita e di poter scrivere altri libri avvincenti ed interessanti  come questo. 

Il libro, ora, è pronto per riprendere il suo viaggio, a chi arriverà ??


martedì 5 giugno 2018

Raduno di vecchie signore

Raduno di vecchie signore ! No,  non io e le mie amiche !! Sto parlando di auto storiche !! 
Quelle che vi mostro sono foto fatte da me, ad un raduno di auto.
Proviamo ad identificare ogni auto, vediamo se vi ricordate marca e modello .
Alla n. 3 li metto io, per le altre auto, aspetto che li individuate voi e poi aggiungo  (anche perchè io non me li ricordo tutti !!!) . Ok ? Forza : 



 1)
 2) Giardinetta

 3)Fiat Dino 2400

 4)
 5)Fiat 500 e Citroen "Tiburon"
 6)

7)

mercoledì 30 maggio 2018

Durer e il Rinascimento tra Germania e Italia

Sabato 26/05 sono stata a Milano - Palazzo Reale, per vedere la mostra dedicata ad Albrecht Durer (1471 – 1528) e ad alcuni artisti tedeschi suoi contemporanei.
Albrecht Durer è stato un pittore, orafo e incisore. Uno dei personaggi più famosi del Rinascimento tedesco, un grande artista e un abile imprenditore.
I dipinti erano molto belli ma la maggior parte delle opere esposte riguardavano il disegno e la grafica,  erano fatte molto bene ma erano anche meno accattivanti dei dipinti.

La mostra è aperta fino al 24 giugno; se volte vederla vi  consiglio di fare il biglietto online, per evitare la coda alla biglietteria.
Vi mostro  due opere , tra quelle che mi sono piaciute di più, sono immagini prese da internet, sperando di non violare copyright (nel caso, le toglierò) : 

Immagine correlata
(Ritratto di giovane veneziana )

(l'Adorazione dei Magi) 

venerdì 25 maggio 2018

25 indiscrete domande cinematografiche


Sono stata nominata per un meme, dall'amica  FIOREDICOLLINA .
Si tratta di rispondere a domande che hanno per argomento il cinema.
Come ho scritto anche a lei, una volta andavo al cinema tutte le settimane, 
ora non più .
Farò, comunque del mio meglio, passiamo alle domande:

1.Il personaggio cinematografico che vorrei essere? Vivian 
di "Pretty Woman" 
perchè, incontra  Richard Gire.

2.Genere che amo e genere che odio? 
Mi piacciono le commedie e 
alcuni film comici,  non amo i western e i film di guerra.

3.Film in lingua originale o doppiati? Doppiati.

4.L'ultimo film che ho comprato? - Non ricordo, 
da anni non ne compro.

5.Sono mai andato al cinema da sola ? Tantissime volte, 
la domenica 
pomeriggio.

6.Cosa ne penso dei Blu-Ray? Non li conosco.

7.Che rapporto ho con il 3D?
 Ho visto due  film in 
3D e mi son piaciuti.

8.Cosa rende un film uno dei miei preferiti? La trama, 
gli attori, 
la recitazione.

9.Preferisco vedere i film da solo o in compagnia? Da sola, per non 

essere distratta.

10.Ultimo film che ho visto?  "Emma" su TV2000. 

11.Un film che mi ha fatto riflettere? "La ricerca della felicità."

12.Un film che mi ha fatto ridere? " Il Diavolo veste Prada" 
e molti film 
con Verdone.

13.Un film che mi ha fatto piangere? "Io & Marley"


14.Un film orribile? Non saprei
.

15.Un film che non ho visto perché mi sono addormentato? 
" Sherlook Holmes 3", al cinema ho dormito dall'inizio alla fine.

16.Un film che non ho visto perché stavo facendo le "cosacce"? Nessuno

17.Il film più lungo che ho visto? Forse "Balla coi lupi".

18.Il film che mi ha deluso? "La grande bellezza" di Fellini.

19.Un film che so a memoria? "Pretty Woman".

20.Un film che ho visto al cinema perché mi ci hanno trascinato? 

Tanti cinepanettoni natalizi.

21.Il film più bello tratto da un libro? "Fuga dal Natale."

22.Il film più datato che ho visto? 
"Indovina chi viene a cena", 
che amo molto o "Vacanze romane "ma, probabilmente ne ho visti 
di più datati, che non ricordo.

23.Miglior colonna sonora? Penso a film di molti anni fa:
"Il Laureato", "Il tema di Lara".

24.Migliore saga cinematografica? Non saprei .

25.Miglior remake? In genere i remake non mi piacciono.  

Spero che questo post vi sia piaciuto.
Non nomino nessuno ma chi se la sente di rispondere alle domande ?
Vero è che  25 son tante  ma basta fare copia/incolla e modificare le risposte.

Forza !! Fatevi sotto.... 

domenica 20 maggio 2018

Festa del Latte

Oggi vi mostro alcune foto che ho fatto all'Abbazia di Morimondo (PV) in occasione della festa del latte, il 25 aprile 2018.
"La Festa del Latte, è un evento che nasce da una tradizione antichissima. Secondo il calendario ambrosiano, il 23 aprile si celebra San Giorgio, patrono dei lattai: mandriani e venditori al dettaglio proprio in questo giorno dell’anno usavano firmare i contratti di fornitura del latte.
La storia ci racconta poi di un’altra tradizione: i contraenti festeggiavano l’accordo dolcemente, con del pan de mej ai fiori di sambuco (che sembra sboccino proprio in questo periodo dell’anno) appositamente preparato per l’occasione e accompagnato da panna liquida che i lattai regalavano ai propri clienti." 
( dal sito web) 
Morimondo -