domenica 31 luglio 2016

Tour di Minorca : Binibeca e Punta Prima

 Binibeca è un paesino incantevole, tutto bianco, con stradine talmente strette che si può camminare solo in fila indiana.
Sembra quasi  un paese di fate e gnomi e si affaccia su una piccola baia.
Ci siam andati con un gruppo organizzato e la guida ci ha lasciato veramente poco tempo, un giro veloce e via, di nuovo sul pullman.
E' stato solo un assaggio ma è un paese che va conosciuto e apprezzato, poco alla volta.
   


   
Punta Prima è una bella spiaggia, un pò selvaggia e molto ampia.
Purtroppo la giornata in cui ci siam andati era fredda e, nonostante avessimo il costume, al bagno ci abbiam rinunciato.
Al largo c'è il faro, è su un isolotto e non è visitabile.







(foto fatte da me- continua...)

martedì 26 luglio 2016

Tour di Minorca : Monte Toro e Fornells

Il Monte Toro è il punto più alto dell'isola, anche se l'altezza è di poco superiore ai 350 m.
Da quassù si gode del bel panorama di tutta l'isola.
Sul Monte Toro si trova la statua del Redentore, che vedete nella foto sotto e il Santuario della Vergine del Toro, che è anche la patrona dell'isola.
Nell'interno della chiesa si trova una statua che raffigura la Madonna con un toro ai suoi piedi, questo è legato ad una leggenda che la guida ci ha raccontato ma io non me la ricordo !!
Ecco le mie foto :
 



Fornells è una cittadina molto carina, nel nord dell'isola, con casette  tutte   bianche.
E' ricca di bar, ristoranti e negozietti.
Si apre su una grande e selvaggia baia e il suo porto è piuttosto grande
.
Qui ci siam arrivati a mezzogiorno, il  sole  picchiava e abbiamo mangiato un bel gelato per rinfrescarci. 


Il porto
(Chiesa di San Francesco)

(foto personali - continua...)

giovedì 21 luglio 2016

Tour di Minorca : Ciutadella

Ho pensato di dedicare qualche post all'isola di Minorca, sia per condividere questa esperienza, sia per far conoscere un poco l'isola a chi, magari, non l'ha mai visitata, aiutandomi con le mie foto.

Ciutadella è stata il primo capoluogo dell'isola di Minorca (ora il capoluogo è Mahon).
Non è sul mare ma molto vicino e ha un bellissimo porto che la collega al mare.
Ci sono tanti bei negozietti, di abbigliamento, prodotti tipici e dolci ...
Qui ci siam fatte una scorpacciata di "enseimada",   una specie di ciambella a forma di spirale, molto soffice con cioccolato, pesche o altro e ricoperta di zucchero a velo.

Se capitate da quelle parti, provatela !!!!



C'è poi un mercato coperto grandissimo che offre molta varietà di prodotti freschi: 



Ecco il porto: 
E la cattedrale : 


(Foto fatte da me- continua..)

sabato 16 luglio 2016

Ciao mare !!!


Spiaggia di Cala en Porter - Isola di Minorca
(foto fatte da me)

Eccomi di ritorno!
Quello delle foto è stato il luogo delle mie brevi vacanze.

Bello vero ?!

C'era un mare turchese, fantastico. Peccato per il vento che, negli ultimi tre giorni, ha soffiato incessante.
Nei prossimi post vi porterò un poco a zonzo per l'isola, con le mie foto e spero che Minorca vi piacerà, come è piaciuta a me.


Devo dire che gli avvenimenti di questa settimana mi hanno rattristata molto e sono andata spesso alla ricerca di maggiori notizie tramite internet,  dato che la tele in lingua italiana non si vedeva nel nostro hotel.

Anche in vacanza il mio pensiero è andato a tutti coloro che sono stati segnati dalle tragedie, con tanta preoccupazione e rammarico per ciò che sta segnando il nostro mondo. 

lunedì 4 luglio 2016

Di libri e saluti..





Prima di assentarmi per un pò dal blog, voglio darvi un consiglio di lettura per l'estate.









Si tratta del romanzo "Un'estate magica" di Corinna Bomann, credo sia uscito da poche settimane.
Appeno l'ho visto, l'ho comprato subito, ho letto altri libri di questa autrice tedesca e so che scrive molto bene.

Ecco la trama, che prendo dal web :
Per Wiebke, giovane studentessa universitaria, le cose sembrano andare sempre peggio: dopo aver fallito un esame di biologia, è stata improvvisamente mollata dal fidanzato e adesso si ritrova a dover passare l'estate da sola in città. Nel tentativo di sfuggire alla disperazione, Wiebke decide di farsi ospitare da zia Larissa, la sorella di sua madre, che vive in una magnifica fattoria sul lago Müritz, tra campi di more e animali da cortile. La zia da sempre è il suo mito: una donna single, indipendente e creativa, che oltre a gestire da sola una fattoria, dipinge per hobby magnifiche scarpe da sposa. La ragazza però non sa che dietro questa forza si nasconde un doloroso segreto: Larissa ha perso in modo tragico il suo grande amore, un evento che ha cambiato per sempre la sua vita, provocando anche una radicale rottura con la sorella. Ma l'estate è solo all'inizio, e tra rocambolesche escursioni in bicicletta e l'arrivo di un nuovo affascinante vicino di casa, Larissa e Wiebke dovranno far fronte a molti imprevisti e trovare il coraggio di dare una decisa sterzata alla loro vita...

Il romanzo mi è piaciuto abbastanza, è una storia di buoni sentimenti familiari che, alla fine , trionfano.
Non è certo una lettura impegnativa, è scritto con stile semplice e scorrevole, quello che ci vuole con il caldo !

Ho trovato questo libro meno accattivante rispetto ad altri della stessa autrice, forse ci voleva un pò più d'azione, la storia scorre via in modo fin troppo prevedibile.

Mi ha un pò incuriosita il fatto che zia Larissa dipingeva per hobby scarpe da sposa, non ne avevo mai sentito parlare e ho cercato qualche foto nel web : sono un'idea made in USA.
Ecco un esempio di scarpe da sposa dipinte a mano,con tanti fiori, nomi, date, mi sembrano originali e d'effetto, per un giorno speciale !




(foto presa dal web- sito Figgie Shoes )

Cari amici, dopo questo post, metto il mio blog in pausa per un pò di tempo...
A tutti un caldo saluto e un augurio di buona estate !!!