domenica 28 febbraio 2016

Un libro

 "I FRUTTI DEL VENTO " è l'ultimo libro di Tracy Chevalier, un'autrice che amo molto e che ha scritto  romanzi storici tipo :"La ragazza con l'orecchino di perla"- "L'ultima fuggitiva" - "Strane creature".
Anche questo libro è un romanzo storico, ambientato nella prima metà del XIX sec. quando i coniugi  Sadie e James Goodenough giungono nella Palude Nera dell'Ohio, in cerca di fortuna. 
La Palude Nera è una landa desolata, dove la malaria, a poco , a poco, si porta via i figli che la coppia mette al mondo, dieci in tutto.
La legge dell'Ohio prevede che un colono possa far sua la terra se riesce a piantarvi un frutteto di almeno cinquanta alberi, una sfida irresistibile per il capofamiglia che ama i meli più di ogni altra cosa.
In quella terra desolata e inospitale i meli vengono curati e amati fino all'ossessione.
Perdere un figlio è una tragedia ma perdere un melo lo è ancora di più !
Un giorno la natura selvaggia di Sadie, che ama molto l'acquavite e gli uomini, esplode e il dramma segna il destino di questa famiglia e di Robert, il figlio maggiore e uno dei pochi sopravvissuti di dieci, che abbandona tutto in cerca di una vita migliore.

Un romanzo molto ben scritto e originale come contenuto.  
Può sembrare una storia un pò cupa ma, in realtà è una storia ricca di luce e di natura.
Consigliatissimo, con l'augurio di una buona lettura !


venerdì 26 febbraio 2016

LETTERE D'AMORE !!

 Io, nelle buste, ci trovo solo bollette da pagare, però sarebbe bello, per una volta, trovare una poesia d'amore.
A voi è mai capitato ?

)
(da Fb -Quel libro sul comò)

domenica 21 febbraio 2016

ChocoMoments

Difficile resistere alla tentazione del cioccolato, soprattutto se è artigianale e in forma di cioccolatini e praline, creme e liquori al cioccolato, divertenti sculture che sembrano animarsi: topolini, coccinelle, scarpette, utensili per la casa, telefonini, tutti interamente realizzati con vero cioccolato artigianale.
Non è solo una questione di bontà, ma di piacere perché è vero che il cioccolato appaga i sensi e rende più allegri.
Io, tra tutte le delizie per gli occhi e per il palato, ho comprato le scorzette di arancia candita, ricoperte di cioccolato: per me sono una vera bontà !!


ChocoMoments a Novara- foto personali)

mercoledì 17 febbraio 2016

Auguriii !!

 Oggi è la festa del gatto e vorrei ricordare questa ricorrenza perchè io di gatti ne ho sempre avuti e sono stati una grande compagnia.
In momenti bui, tristi, loro riuscivano sempre a strapparmi un sorriso.
Mi bastava accarezzarli, coccolarli un pò e stavo meglio anch'io !!
Auguri a tutti i gatti del mondo, animali dolci e fieri, perchè abbiano sempre un posto al calduccio dove ronfare e una ciotola piena.

In particolare auguri alla mia Bianca, che è con me da oltre dieci anni e che si è fatta male; in questi giorni è un pò giù ma si rimetterà presto , la sto curando !

lunedì 15 febbraio 2016

La Vigna di Leonardo 2° parte

 Continuo ora la visita alla casa degli Atellani (Milano), già iniziata nel post precedente, andando alla scoperta del
bellissimo giardino che ospita quello che è rimasto del  vigneto di Leonardo da Vinci.
Leonardo si trasferì a Milano, alla corte di Ludovico il Moro, nel 1482 . 
Sedici anni dopo, nel1498, Ludovico il Moro gli regalò una vigna di forma rettangolare larga 59 m e lunga 175, quasi 16 pertiche di terreno . Alla morte di Leonardo, la vigna fu divisa in varie parti che ebbero diversi proprietari.
Alla fine questo terreno fu dimenticato da tutti per diversi secoli e la vigna fini sotto i bombardamenti della seconda guerra mondiale. 
Successivamente alcuni storici, studiando gli atti e i documenti del tempo, ritrovarono il luogo di quella che era la vigna di Leonardo . 
Con lo studio del DNA di quel che era rimasto, si è potuto capire qual era il vitigno coltivato : La Malvasia di Candia Aromatica, che è stata ripiantata nella vigna. 





domenica 14 febbraio 2016

Auguriiii !!!

 Buona domenica e  Buon San Valentino !!!
Gli auguri ve li faccio così : 
 

venerdì 12 febbraio 2016

La Vigna Di Leonardo

La casa degli Atellani è una storica dimora rinascimentale che  si trova a Milano, davanti alla Basilica di Santa Maria delle Grazie  (che ospita "L'Ultima Cena" di Leonardo).
E stata aperta al pubblico in concomitanza con l'EXPO e sarà visitabile ancora per alcuni mesi.
Insieme ai tesori di questa casa, si può visitare il suo bellissimo giardino che ospita il vigneto di Leonardo da Vinci.
Con queste mie foto, vorrei portarvi a visitare con me questa dimora:
Le corti di Pietro Portaluppi

La sala dello zodiaco

I ritratti del Luini 

(foto personali del 12/02/2016)
(continua.....)

domenica 7 febbraio 2016

Passatempi

Nei giorni scorsi sono stata a un evento che aveva per tema i passatempi e le passioni dell'universo femminile,  un evento dove bravissime artigiane proponevano nuove e diverse tecniche artistiche e decorative, sempre all'insegna del motto ' l'ho fatto io'!
Ho ammirato le tante creazioni in mostra e ho comprato anch'io qualcosina da fare a casa, niente di lungo o impegnativo, non ne avrei il tempo ma queste piccole attività mi hanno sempre attirato !!
Vi mostro qualche foto, che ho fatto io:




giovedì 4 febbraio 2016

L'abbiamo fatta grossa !!

Sono stata a vedere : " L'ABBIAMO FATTA GROSSA", con Antonio Albanese e Carlo Verdone e mi è sembrato un film  molto carino e gradevole. 
Credo che sia la prima volta che Albanese e Verdone lavorano insieme e mi sembra  che questo duo funzioni e che si completino a vicenda, pur con un modo di recitare diverso. 
Un film in cui i due  ne combinano di tutti i colori e si cacciano in situazioni una più bizzarra dell'altra .
Film consigliato per un paio d'ore di sano divertimento. 
Vi lascio la trama, che copio dal web : 
Antonio Albanese è Yuri Pelagatti, un attore di teatro che, traumatizzato dalla separazione, non riesce più a ricordare le battute in scena.Carlo Verdone è Arturo Merlino, un investigatore squattrinato che vive a casa della vecchia zia vedova. Yuri vuole le prove dell'infedeltà della ex moglie ed assume Arturo credendolo un super investigatore. Ma Arturo non ne fa una giusta! Per errore entrano in possesso di una misteriosa valigetta che contiene... 1 milione di euro! Una serie di guai divertentissimi e di rocambolesche avventure, fino a un finale imprevedibile...


(scena del film - foto dal web)