lunedì 29 agosto 2016

Festival di Letteratura



Oggi voglio parlarvi del festival letterario "Sentieri e Pensieri", che si è tenuto nelle valli Ossolane, dal 19 al 23 agosto e ha visto diversi graditi ospiti del mondo dei libri, che hanno presentato le loro "fatiche" più recenti.

Gli appuntamenti che si sono susseguiti in questi cinque giorni, sotto la guida del direttore artistico Bruno Gambarotta, sono stati molti e tutti interessanti, ogni ospite ha raccontato la sua vicenda umana e professionale.

Storie toccanti come quella di Salvatore Striano, cresciuto a Napoli, in una zona controllata dalla criminalità, Furti, spaccio, la fuga in Spagna, la latitanza, il carcere....fino alla libertà e al riscatto attraverso la lettura di Shakespeare e il teatro.

Striano ha presentato il libro "La tempesta di Sasà".



(foto fatta da me- Striano è a destra)


Di tutt'altro genere è stato l'incontro con Alice Basso, che ha presentato il suo libro :" Scrivere è un mestiere pericoloso " . 
Alice Basso è una giovane autrice, piena di brio e vitalità (oltre che a lavorare in una casa editrice, canta e suona in una banda rock).
Questo brio lo ha trasmesso ai protagonisti del suo libro, una commedia, scritta con l'intento di divertire.



(foto fatta da me- Alice Basso è a destra)




Ricordo ancora il dialogo/intervista  fra Bruno Gambarotta (molto simpatico!)  e Mario Baudino (giornalista del quotidiano "La Stampa" e scrittore).
Gambarotta ha presentato "Non si piange sul latte macchiato", una raccolta di racconti un pò tragicomici e personaggi, a volte, grotteschi. 

(foto fatta da me, purtroppo un pò da lontano. Baudino a sinistra e Gambarotta a destra)


E poi, ancora, ecco Vito Cioce e Paolo Maggioni che hanno presentato rispettivamente : "Diamoci un toner-Storia di un non libro" e "Giacinto Facchetti, il rumore non fa goal".

(foto fatta da me- Cioce a sinistra-Maggioni a destra)

E, per finire in bellezza, l'ultima sera : Vittorio Sgarbi !!!
Ha presentato il suo libro "La Costituzione e la Bellezza". 
Ero molto curiosa di vedere se Sgarbi avrebbe usato i toni soliti o sarebbe stato più civile e devo dire che, è stato molto interessante. Doveva essere un'intervista, invece Sgarbi ha parlato a ruota libera per un'ora e mezza, se non di più, raccontando fatti, aneddoti, con le sue solite espressioni molto colorite, qualche parolaccia ogni tanto ma è stato grande nel difendere la Bellezza nell'animo, nell'arte, nel lavoro. 

(foto fatta da me- Vittorio Sgarbi)

Bravo Vittorio ! Mi sei piaciuto !!!

10 commenti:

  1. Cara Mirtillo, sono passato per augurarti una buona e serene settimana.
    Ciao con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Belle queste occasioni per parlare di libri e letteratura, eventi cui vale la pena di presenziare :)

    RispondiElimina
  3. Deve essere stato davvero un bell'evento, grazie del racconto!

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
  4. interessante!!! grazie x avercene fatto partecipi!

    RispondiElimina
  5. Anche io sarei curiosa di assistere a un intervista con Sgarbi: non ne condivido i modi, ma credo che dica cose sensate. Se poi quella sera si è comportato in maniera civile, allora tanto meglio !

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti , SILVIA; FIORE; MONICA; MAURIZIO; TOMASO; CAVALIERE E PATRICIA e un saluto

    RispondiElimina
  7. Sarebbe bellissimo se potessi partecipare al evento come questo...

    RispondiElimina
  8. Ciao, anch'io ho organizzato un incontro con lui, ho avuto la fortuna di ascoltare la sua testimonianza. Ho scritto due post ecco i riferimenti: uno sul mio Gruppo di lettura http://gdlartsacademygiulianova.blogspot.it/2016/08/la-tempesta-di-sasa-di-salvatore-striano.html e l'altro sul mio blog http://odoreintensodicarta.blogspot.it/2016/05/in-carcere-con-la-tempesta-di-sasa.html

    RispondiElimina