lunedì 15 febbraio 2016

La Vigna di Leonardo 2° parte

 Continuo ora la visita alla casa degli Atellani (Milano), già iniziata nel post precedente, andando alla scoperta del
bellissimo giardino che ospita quello che è rimasto del  vigneto di Leonardo da Vinci.
Leonardo si trasferì a Milano, alla corte di Ludovico il Moro, nel 1482 . 
Sedici anni dopo, nel1498, Ludovico il Moro gli regalò una vigna di forma rettangolare larga 59 m e lunga 175, quasi 16 pertiche di terreno . Alla morte di Leonardo, la vigna fu divisa in varie parti che ebbero diversi proprietari.
Alla fine questo terreno fu dimenticato da tutti per diversi secoli e la vigna fini sotto i bombardamenti della seconda guerra mondiale. 
Successivamente alcuni storici, studiando gli atti e i documenti del tempo, ritrovarono il luogo di quella che era la vigna di Leonardo . 
Con lo studio del DNA di quel che era rimasto, si è potuto capire qual era il vitigno coltivato : La Malvasia di Candia Aromatica, che è stata ripiantata nella vigna. 





7 commenti:

  1. Buon pomeriggio!Bellissimo il vigneto! Grazie per il proseguimento del post! Buon pomeriggio! Baci

    RispondiElimina
  2. Bellissimo, sai che non l'ho mai visitata? devo assolutamente provvedere. Vado a cercare la prima parte del post perchè me la sono persa.
    Ciao, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia...davvero molto bello. Ciao Mirtillo, buona serata a te, Stefania

    RispondiElimina
  4. Sicuramente da visitare.
    Ti auguro una buona serata.

    RispondiElimina