lunedì 25 gennaio 2016

Quo Vado ?

 Quando questo film è uscito, ho pensato, come negli anni passati : Non andrò a vederlo di certo !Poi ci sono cascata anche quest'anno e, poco convinta, sono andata a vedere "Quo vado ?"Film campione di incassi e io, come sempre quando si tratta di Checco Zalone, non capisco perchè !
La trama è semplice : Checco ha un posto fisso all'ufficio caccia e pesca della provincia. Sta tutto il giorno seduto in ufficio a metter timbri sui permessi, finchè la legge che taglia alcune provincie tocca anche il suo posto. Piuttosto che accettare il prepensionamento, accetta la mobilità nei posti più disparati e disagiati, finchè viene spedito in una stazione di ricerca italiana al Polo Nord e qui conosce una giovane ricercatrice, con una famiglia un pò bizzarra al seguito.... Quello che mi chiedo sempre , quando vedo un film di Zalone, è il perchè di tanto successo ?!
Forse perchè, in un momento storico tanto difficile, abbiamo proprio bisogno di qualcosa che ci faccia sorridere e non pensare, forse perchè il posto fisso è un sogno di molti giovani e chissà quando lo troveranno questo benedetto posto fisso.
Il prepensionamento ? quanti si sono trovati a doverlo accettare !!
In fin dei conti Zalone prende in giro i mali della nostra società, in cui tutti ci ritroviamo, o in prima persona o perchè c'è chi, in famiglia ha di questi problemi.
Inoltre Checco è un personaggio semplice, che vorrebbe essere furbo ma, data la sua ingenuità, subisce sempre e si caccia nelle situazioni peggiori. MAh !!! Comunque il film è gradevole e adatto a far trascorrere un paio di ore serene.

(Immagine dal web : Checco al lavoro, nel suo ufficio permessi caccia e pesca)

8 commenti:

  1. Cara Mirtillo, ora che la mia grande festa, è passata, eccomi che vengo da tutti voi per un mio saluto.
    Vedo che oggi parli di quel film che tutti lo anno trovato molto divertente e che si ride molto! Appena potrò lo andrò a vedere, per che ridere fa molto bene e io ne ho bisogno.
    Ciao e buona notte cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Una mia amica mi ha detto che parla di noi con i soliti stereotipi. Attenderò il passaggio in tv.

    Baci

    RispondiElimina
  3. Ciao Mirtillo, io non l'ho visto anche perchè qui non c'è più il cinema e farmi 60 km. tra andata e ritorno per andare al cinema...Ti devo dire che i suoi precedenti film non mi sono spiaciuti anche se , ovviamente, non li considero capolavori li trovo più carini delle solite commedie italiane.
    Un abbraccio e buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
  4. E' stato talmente pubblicizzato che conosco battute esilaranti, pur non avendo visto il film, e questo mi basta.

    RispondiElimina
  5. Ciao Mirtillo - non andrei al cinema a vedere un Film di Ceccho Zalone, non perchè non mi piaccia. Lui è anche divertente ma trovo che le sue trovate comiche - siano meno adatte ad un Film insomma alla lunga in un Film penso che possano essere non abbastanza. Sono poi quasi sempre le stesse.
    Credo che tu abbia ragione riguardo al discorso distrazione - non pensare troppo & C.
    Inoltre trovo che il prepensionamento sia il minore dei mali visto che una quantità enorme di Italiani non avrà mai una pensione e per tutta la vita ha lavorato in posti sotto pagati dove mancava perfino il rispetto della persona e usufruendo di tutta una serie di contratti che sostituivano avendo molte meno qualità il lavoro ordinario - a libri come si diceva un tempo....
    Insomma li alto che Zalone ci vuole ;-) <3
    Comunque sono conteta che tu lo abbia apprezzato e che ti ci sia divertita :-)

    Un saluto grande buona giornata e settimana appena iniziata

    RispondiElimina
  6. Ho visto il film appena sabato scorso...mi è piaciuto! C'è leggerezza certo, ma trovo anche che tutto il tema sia affrontato con ironia, e che faccia riflettere.... Ciao buona serata, Stefania

    RispondiElimina
  7. è me è piaciuto, è l unico genere comico che mi fa divertire, lui non è mai volgare o sconcio o con parolacce....insomma si ride ....amaro , ma si ride....

    RispondiElimina
  8. Anch'io vorrei vederlo, ma chissà quando arriverà in Giappone..

    RispondiElimina