domenica 30 marzo 2014

Milano

A passeggio per Milano, in una calda domenica primaverile, ho scattato qualche foto, ve le mostro :
Castello Sforzesco

 Castello Sforzesco con la torre del Filarete.

Parco Sempione con l'Arco della Pace

mercoledì 26 marzo 2014

Un film

Domenica scorsa, un pomeriggio di vento gelido e acqua a catinelle.
Sono andata al cinema a vedere "NOI 4", film di Francesco Bruni.
In questo film i personaggi sono due genitori e due figli legati da un affetto tenace nonostante che la felicità di una volta sia un ricordo lontano, infatti Lara ed Ettore sono due coniugi separati.
Lei, ingegnere russo supervisore dei lavori alla metropolitana di Roma, è una madre molto apprensiva, con un crescente disagio legato all'invecchiamento. Lui è invece il suo opposto, un artista squattrinato e inaffidabile che indossa perennemente un sorriso tra l'infantile e il cialtrone.
La figlia maggiore,  ventenne, è un'aspirante attrice irrequieta, occupante del Teatro Valle e in  conflitto con la madre rea di aver cacciato di casa il marito. Infine c'è il tredicenne Giacomo, ragazzino timido e saggio, segretamente innamorato di una compagna di scuola d'origine cinese.
La pellicola li segue nella frenesia di una Roma assolata in un giorno speciale, quello in cui il piccolo di casa deve affrontare l'esame di terza media che, per un imprevisto, viene posticipato al tardo pomeriggio.
Nonostante il cambiamento di orario, i suoi familiari faranno di tutto per essere presenti.
E' un buon film !

Personalmente non conoscevo neanche uno degli attori e non mi ricordo i loro nomi, però hanno recitato bene e i personaggi da loro interpretati appaiono credibili e veri.
E' una famiglia spezzata, come ce ne sono tante, ma sotto sotto c'è il ricordo di  un amore che ancora sopravvive e il desiderio di non spezzare il filo  il che li tiene uniti

martedì 25 marzo 2014

Un libro

Vi consiglio questo libro che sto leggendo e che mi è piaciuto subito, si intitola "IL GIARDINO DEGLI OLEANDRI" ed è stato scritto da Rosa Ventrella.
Narra una saga familiare con il volto di quattro donne coraggiose ed uniche.
E' ambientato in una terra magica : la Puglia di un'altra epoca, con il suo mare, i suoi profumi e le sue tradizioni.
Mi ha fatto pensare ad un altro libro che mi è piaciuto molto "Il cuore selvatico del ginepro", di cui avevo parlato tempo fa.
"C'è un oleandro in fiore nel giardino di una casa a Carbonara, in Puglia. Lo ha piantato Agostino, quando si è trasferito lì con con sua moglie Anita, per tutti "La Margiala".

giovedì 20 marzo 2014

Bentornata !

Questo non lo sapevo :
La Primavera può iniziare il 19, il 20 o il 21 di Marzo e quest'anno sarà il 20 di marzo.
L'Equinozio di primavera, infatti, non cade necessariamente il 21 marzo.
L'Equinozio è un istante, quello in cui il Sole attraversa l'orizzonte celeste, passando dall'Emisfero Australe a quello Boreale.
Questo istante, nel 2014, in Italia, sarà alle ore 17.45 del 20 marzo.
Mancano poche ore..
Benvenuta Primavera !!! 

martedì 18 marzo 2014

Pensare positivo

Mi piacerebbe tanto essere capace di pensare in positivo, io che sono sempre stata ansiosa e pessimista.
Sono sicura che, se riuscissi a pensare positivo e a credere che le cose andranno bene, vivrei molto meglio e che, tutto quello che farei, lo farei con più convinzione ed efficacia...  ma non ci riesco.
Sto provando, sto cercando di non far previsioni negative, di non far trapelare l'ansia.
So che preoccuparsi eccessivamente in anticipo, non è il caso; so che è importante essere consapevoli di ciò che si è e di ciò che si ha;
 so che bisognerebbe avere chiaro un obiettivo da raggiungere e non mollare, so che bisogna armarsi di forza e coraggio, ma spesso l'ansia salta fuori di prepotenza e a quel punto tutto va storto ! 
Io credo che, anche se una persona è per natura pessimista, comunque, ci si può lavorare sopra per cercare almeno di migliorare. 
Ho cercato in Internet e ho trovato qualche cosa di interessante, penso di cercare anche qualche libro sull'argomento.
Cosa ne pensate ?

domenica 16 marzo 2014

Hobby Show

Domenica di caldo, un tempo impazzito, ma si può che fa così caldo a marzo ??!!
In mattinata sono stata all'Hobby Show presso Fieramilano a Rho, ne ho già parlato altre volte, si tiene due volte l'anno, in primavera e in autunno e io ci vado sempre.
E' il salone delle belle arti e della creatività manuale e qui si trova di tutto per chi vuole coltivare i proprio hobby e le proprie passioni. 
Questa volta l'ingresso è stato gratuito (le altre volte 10.00 euro) 
C'era, come sempre molta gente e moltissimi espositori.
Si organizzavano corsi di : pirografia su legno, mosaico, creazione di candele, batik, bijoux, cake design, patchwork, miniature per case di bambole, tombolo, e tanto altro ancora.
Addirittura una maratona di lavoro ai ferri: chi riesce a fare la sciarpa più lunga in tre minuti ! 
Negli anni scorsi, ho partecipato a qualche corso, ora non più.
Io riuscivo bene nel decoupage ma ora sono uscite tante nuove tecniche decorative che prevedono l'uso di strumenti e materiali specifici, sono un pò complesse.
Tanti, tanti oggetti per i bijoux, da perderci la testa.. Io di creazione di bijoux non me ne intendo, non è una cosa che mi attrae (anche se qualche anno fa ho realizzato una collana che è venuta bene).
Mi sono limitata all'acquisto di tre decorazioni in feltro da confezionare, a lavori ultimati vedrete le foto.
Non ho fatto foto, vi mostro queste che ho preso da Internet, per rendere l'idea:

sabato 15 marzo 2014

un libro

Ho appena terminato "Cosa ti manca per essere felice ?" di Simona Atzori, ballerina e pittrice che ha raggiunto una certa fama ed ha avuto parecchi riconoscimenti.
E' una persona speciale perchè è nata senza braccia ma ciò non le ha impedito di raggiungere i traguardi che si era prefissata, con grande coraggio e determinazione e anche con tanta gioia di vivere. 
Ecco un brano del libro che, secondo me, è molto significativo: 
"Perché ci identifichiamo sempre con quello che non abbiamo, invece di guardare quello che c'è? Spesso i limiti non sono reali, i limiti sono solo negli occhi di chi ci guarda. Dobbiamo fermarci in tempo, prima di diventare quello che gli altri si aspettano che siamo. È nostra responsabilità darci la forma che vogliamo, liberarci di un po' di scuse e diventare chi vogliamo essere, manipolare la nostra esistenza perché ci assomigli. Non importa se hai le braccia o non le hai, se sei lunghissimo o alto un metro e un tappo, se sei bianco, nero, giallo o verde, se ci vedi o sei cieco o hai gli occhiali spessi così, se sei fragile o una roccia, se sei biondo o hai i capelli viola o il naso storto, se sei immobilizzato a terra o guardi il mondo dalle profondità più inesplorate del cielo. La diversità è ovunque, è l'unica cosa che ci accomuna tutti. Tutti siamo diversi, e meno male, altrimenti vivremmo in un mondo di formiche. Non c'è nulla che non possa essere fatto, basta trovare il modo giusto per farlo. Io tengo il microfono con i piedi, altri con le mani, altri ancora lo tengono sull'asta. Sta a noi trovare il modo giusto per noi. Io credo nella legge dell'attrazione: quello che dai ricevi. Se trasmetti amore, attenzione, serenità; se guardi alla vita con uno sguardo costruttivo; se scegli di essere attento agli altri e al loro benessere; se conservi le cose che ami e lasci scivolare via quelle negative, la vita ti sorriderà. Se avessi avuto paura sarei andata all'indietro, invece che avanti. Se mi fossi preoccupata mi sarei bloccata, non mi sarei buttata, avrei immaginato foschi scenari e mi sarei ritirata. Invece ho immaginato. Adesso sono felice, smodatamente, spudoratamente felice. Ed è una gioia raccontarla, questa mia felicità." Simona

lunedì 10 marzo 2014

Un film

Non è semplice parlare di un film come  "Allacciate le cinture", all'inizio mi ha un pò annoiato, poi la storia è entrata nel vivo ed è  diventata dramma. 
Narra del rapporto  fra Elena (Kasia Smutniak) e Antonio ( Francesco Ara), due ventenni che si innamorano e si sposano, dal matrimonio nascono due figli, la famiglia gestisce un bar e tutto sembra andare bene, fino a quanto arriva l'imprevisto : il cancro.
Elena, una persona molto forte, diventa debole come non mai nell'affrontare la malattia ma la sua famiglia le è accanto e le dà forza.
Secondo me Asia Smutniak è stata bravissima, non l'avevo mai vista recitare e devo dire che ha molto talento, ma anche gli altri interpreti del film sono stati bravi.
E' senza dubbio un buon prodotto, forse un pò troppo melodrammatico e lento, che offre tanti spunti di riflessione, per esempio l'importanza della famiglia (quella del film è un pò strampalata) nei momenti difficile, l'amore che resiste, nonostante tutto, l'amicizia che conforta nei momenti duri...
Ci sono delle scene girate in un angolo  di mare bellissimo !  

venerdì 7 marzo 2014

Festa della donna

FESTA DELLA DONNA
Auguro a tutte le amiche che passeranno di qua una buona festa della donna , ma.... 
...Credo che non ci sia proprio niente da festeggiare ma tanto da meditare e da fare.
Mai come in questi ultimi anni le donne sono delle vittime della violenza cieca e assurda di uomini che non hanno niente di umano.
I casi di violenza e di sfruttamento, invece di diminuire, aumentano, a nulla valgono gli appelli, i richiami, gli arresti... sembra una scia che non si può fermare e che si arricchisce ogni giorno di nuovi casi drammatici.
Cosa fare ? Non so rispondere ma credo che oltre alla prevenzione e a una corretta educazione all'affettività, occorra denunciare, non subire e perdonare ma denunciare subito, prima che sia troppo tardi.
 
 

mercoledì 5 marzo 2014

I miei lavori

Qualche settimana fa, avevo acquistato ad una manifestazione per appassionati di hobbistica, lavori manuali,ecc.. tutto il necessario per realizzare delle uova di Pasqua in plastica trasparente.
Adesso che le ho realizzate, vorrei mostrare come sono venute, un uovo è decorato con la carta di riso e la tecnica del decoupage, l'altro è realizzato posizionando nel suo interno i pupazzetti, le decorazioni, la paglia , ecc..
Eccoli qua :

martedì 4 marzo 2014

Neve !!

Venerdì  notte e sabato ha nevicato molto in montagna, è caduta una neve larga e abbondante.
Ieri mattina (domenica)  sono stata a trovare una mia amica e la sua famiglia, abitano in un fondovalle ai piedi delle Alpi piemontesi, un luogo molto bello da cui si vedono tutti i monti intorno. Ieri mattina, dopo due giorni di neve, è uscito un bel sole ed era veramente uno spettacolo vedere le montagne imbiancate che brillavano alla luce del sole.
Una giornata fantastica, dopo tanti giorni di pioggia.
Ha cucinato la madre della mia amica, una signora austriaca bravissima in cucina.
Che mangiata ! In più mi ha regalato una scatola piena di biscotti fatti da lei che sono buonissimi, con la glassa, il cioccolato, le mandorle, a forma di stella, di cometa, di pino, di foglia.... ne ho già mangiati un bel pò.
Prevedo che dureranno pochissimo !! 

lunedì 3 marzo 2014

Carnevale

Oggi in tutta Italia è il sabato Grasso, ma dai noi milanesi No.
Il Carnevale Ambrosiano sarà sabato prossimo, 8 marzo perchè da noi il Carnevale non finisce con il martedì grasso ma prosegue.
Questo perchè, secondo la tradizione, Sant'Ambrogio, vescovo di Milano, era impegnato in un pellegrinaggio e aveva chiesto alla popolazione di aspettare il suo ritorno per iniziare le liturgie quaresimali.
Da qui il prolungamento del Carnevale fino al sabato successivo.
Non sono particolarmente legata alla tradizione del Carnevale ma, per una volta, mi sarebbe piaciuto recarmi a Venezia per assistere al Carnevale Veneziano che deve essere stupendo sia per lo scenario in cui si svolge, sia per i costumi antichi, ricchi e sontuosi che lo rendono unico nel suo genere.
Fino ad ora non ho mai avuto occasione di andare a Venezia in questi giorni, ma magari in futuro, chissà...
Buon Carnevale e buona domenica
 !
(foto da Fb)